Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie

I cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito e alla profilazione dell'utente per fini statistici. Proseguendo nella navigazione o chiudendo questa finestra, presti il tuo consenso all'installazione dei cookie.

Chiudi

Necessaria la sufficienza in tutte le materie per l'ammissione alla maturità

cappello diplomaCon la nuova normativa il Ministero dell'Istruzione ritorna alla linea del rigore per l'ammissione agli esami di maturità. Alle prove 2012, che inizieranno il 20 giugno con il tema di italiano, potranno essere ammessi solo gli alunni con la sufficienza in tutte le materie (condotta compresa) e che abbiano frequentato almeno il 75% dell'orario annuale curricolare.

Il rispetto del limite minimo delle ore di presenza complessiva non è una novità, ed è in vigore già da anni anche per le scuole medie.

Cambia invece il criterio sulle votazioni, che negli anni passati era basato sulla media del 6 e che adesso ritorna al sistema sperimentato anche da noi classe '75, quando all'ultimo anno di liceo si sperava che i professori decidessero di "tirare su" gli eventuali 5 in pagella del primo quadrimestre per ottenere l'ammissione all'esame di maturità.

All'esame di stato possono essere ammessi anche gli alunni del 4° anno per "abbreviazione per merito", a patto che abbiano ottenuto non meno di 8 in tutte le materie (religione esclusa), che negli scrutini finale del 2° e 3° anno abbiano ottenuto non meno di 7 in tutte le materie (8 in condotta) e che non siano incorsi in ripetenze.

Sono previste assenze, ad esempio per gravi motivi di salute o per partecipazioni ad attività sportive e agonistiche organizzate da federazioni riconosciute dal Coni, per le quali i presidi dovranno comunicare a studenti e famiglie un eventuale orario annuale personalizzato.

Fonte: Sole 24 Ore

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Studio Invento professionisti Joomla! Bologna