Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie

I cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito e alla profilazione dell'utente per fini statistici. Proseguendo nella navigazione o chiudendo questa finestra, presti il tuo consenso all'installazione dei cookie.

Chiudi

2.428 nidi in più per raggiungere il traguardo richiesto dall'UE

Disegno asilo nido Raggiungere il traguardo fissato dall'Unione Europea, per assicurare ad almeno un bambino su tre il posto all'asilo nido, potrebbe creare quasi 30mila occupati in più, con un costo di appena 100 milioni di Euro per le casse dell'Erario.

Il risultato è frutto di una simulazione a opera del Consorzio nazionale di cooperazione Gino Mattarelli, ipotizzando un nido da 50 posti, gestito secondo il modello dell'impresa sociale. Per alzare la copertura dal 25% attuale al 33% sarebbe necessario creare 121.380 posti nido.

La parola magica che consente la sostenibilità del modello è sussidiarietà. "Con il contributo di enti pubblici, enti non profit, imprese e famiglie - dice Claudia Fiaschi, presidente di Cgm - si ditribuisce il costo per lo sviluppo di oltre 2mila asili nido da 50 posti".

In base ai calcoli, il saldo occupazionale positivo legato all'apertura dei nuovi asili nido è di circa 17mila come personale educativo e di circa 10mila come personale ausiliario (26.708 la cifra totale esatta).

"Per sostenere la domanda - precisa Fiaschi - proponiamo un sistema basato sui voucher. In primis un "buono-nido" che potrebbe essere finanziato dagli enti pubblici per agevolare l'accesso ai servizi di qualità certificata e garantita, erogato alle famiglie in base all'ISEE. E anche una serie di voucher educativi finanziati dalle aziende per migliorare il sistema di conciliazione dei tempi di lavoro e di quelli familiari".

Articolo completo disponibile qui. Fonte "Sole 24 Ore"

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Studio Invento professionisti Joomla! Bologna