This site uses cookies and third-party cookies to provide you with a better experience and service

When navigating or using our services, you agree to our use of them. You can change your cookie settings at any time.

Close

Il parto prematuro e il figlio ricoverato rinviano l'astensione

geddes bimbo farfallaCon il messaggio 14448/2011 l'Inps fornisce alle sedi territoriali alcuni chiarimenti sulla sentenza della Corte Costituzionale n. 116 del 4 Aprile sul congedo parentale. In caso di parto prematuro e di ricovero prolungato del bambino in struttura ospedaliera, la lavoratrice madre può chiedere di rientrare al lavoro durante il periodo di ricovero e di posticipare il congedo di maternità a partire dal giorno di dimissione del bambino.

Il posticipo è subordinato a un controllo delle condizioni di salute della madre, che pertanto dovrà dotarsi delle necessarie certificazioni mediche che ne attestino l'idoneità al rientro al lavoro.

L'Inps precisa che la richiesta di posticipo non può basarsi solo sulla prematurità del parto, ma deve essere richiesta qualora ci siano problematiche di salute che necessitino di un periodo prolungato di ricovero del neonato. La sentenza della Corte Costituzionale garantisce alle madri la possibilità di accudire il bambino una volta che questi rientri dall'ospedale, a prescindere dalla data del parto.

Fonte: Sole 24 Ore

Studio Invento professionisti Joomla! Bologna